Baalbek

12 Febbraio 2017

La città del sole

Baalbek è un’antica città del Libano, le cui origini risalgono al III secolo a.C.. Un tempo conosciuta con il nome di Heliopolis, città del sole, è un concentrato di storia e di opere di rara bellezza.

La posizione, in cima ad un altopiano che domina la valle della Bekaa, rende onore alla sacralità del posto, esaltata da costruzioni straordinarie. A edificarle furono gli antichi romani, che nella sacra città mediorientale diedero massima espressione della grandezza dell’Impero.

I resti sono conservati nel sito archeologico di Baalbek, dichiarato nel 1984 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
Una visita al sito archeologico è d’obbligo, ed è l’unico modo per addentrarsi nella storia di questa splendida città. Il tour richiede un paio di orette, che saranno comunque ben spese, passeggiando in un luogo mistico e suggestivo.

Visita alle rovine di Baalbek

Imponenti e maestosi, i templi sono i padroni del sito archeologico. La triade Bacco, Giove e Venere rappresenta la principale attrazione.
Il Tempio di Bacco è il meglio conservato, con le sue 42 colonne corinzie alte 19 metri. Lo stesso non può dirsi del Tempio di Giove, di cui rimangono pochi elementi. Quello che resta testimonia però un importante primato: il Tempio di Giove fu il più grande mai costruito dai romani.
La Grand Terrace – così è chiamata la struttura che sorregge il tempio – è un agglomerato di pietre mastodontiche, che raggiungono i 20 metri di altezza e superano le 1000 tonnellate di peso. I numeri accrescono l’aura di mistero che circonda il sito: come i colossi di pietra siano giunti fino a Baalbek rimane un fatto tutt’ora inspiegabile.

La grandezza dei megaliti trova massima espressione in Hajar el Gouble (la Pietra del Sud), imprigionata nel terreno di una cava in prossimità del sito archeologico.

Dopo le rovine vale la pena fare ingresso al Museo archeologico. La visita è fondamentale per avere contezza di come fosse il sito alle origini, quando i templi, integri, si mostravano in tutto il loro splendore. La galleria conserva inoltre statue e reperti ritrovati nei diversi scavi.

Poco distante dai templi svetta l’incantevole moschea di Baalbek, che pure merita una visita.

E dopo tanto mistero e sacralità Baalbek, non resta che divertirsi un po’ lasciando spazio al folklore. Nel periodo estivo non è difficile farlo: ogni anno a luglio si svolge il Festival internazionale di Baalbek, un appuntamento musicale imperdibile!

Hotel per Baalbek

Trova tariffe economiche | Confronta centinaia di alberghi lowcost

Articoli

Trova altri  

7 idee last minute per il weekend di Pasqua

Il weekend di Pasqua è ormai alle porte, ma si è ancora in tempo per organizzare una vacanza lampo. Ecco 7 idee last minute per concedersi un break con la famiglia, con gli amici o in coppia! Weekend in Italia tra arte e cultura - Perché non approfittare del weekend…

Continua a leggere  

Visita al British Museum, le attrazioni da non perdere

Il British Museum è uno dei musei d'arte più grandi e famosi del mondo, visitato ogni anno da oltre 6 milioni di persone. La galleria, situata in un imponente edificio su Great Russel Street, ospita importanti collezioni, testimonianza della storia e della cultura del mondo intero. Per comprendere la portata…

Continua a leggere