Budapest

27 gennaio 2017

Elegante, maestosa, ricca di storia e cultura.

Elegante, maestosa, ricca di storia e cultura, Budapest è una città che ha saputo rinnovarsi nel pieno rispetto delle sue tradizioni. La capitale ungherese è considerata una delle più belle città sul Danubio, fiume che la divide nelle due parti Buda e Pest. Ribattezzata la Parigi dell’Est, Budapest soprattutto negli ultimi anni è stata riscoperta dai turisti. Merito non solo delle sue bellezze naturali ed architettoniche, che la rendono una delle più affascinanti città europee, ma anche della sua vivacità. Cosmopolita e piena di locali di tendenza in cui intrattenersi, è stata molto rivalutata dai giovani per i divertimenti che offre. Esplorare Budapest è dunque un puro piacere, complice anche un sistema di trasporti piuttosto efficiente che facilita gli spostamenti da un luogo all’altro. Numerose sono le attrazioni turistiche, a partire dal Palazzo Reale, conosciuto anche come Castello di Buda. Si tratta di uno dei monumenti più celebri e visitati della capitale ungherese, dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco. Costruito in epoca medievale, raccoglie all’interno delle sue mura musei, negozi, ristoranti ed altri luoghi d’interesse. In particolare è da segnalare la presenza nel Castello del museo storico di Budapest, in cui si ripercorre l’intera storia della città a partire dall’inizio dell’era comunista fino alla sua fine. Inoltre, chi visita il Castello di Buda deve annotarsi altre tre tappe imperdibili: un giro nei sotterranei per vedere come si presentavano le antiche prigioni; una salita sulle torri per ammirare dall’alto gli edifici adiacenti ed il Danubio; una visita nella Galleria Nazionale Ungherese, anch’essa nel Castello, che conserva un nucleo assai cospicuo di opere di maestri dell’Ottocento. Una volta terminata la visita di questo meraviglioso complesso non si rimarrà di certo a bocca asciutta di arte e cultura. Per una nuova full immersion nella bellezza basterà recarsi al Museo di Belle Arti, che è il luogo che in realtà non ci si aspetta di trovare in una città come Budapest. Per una sorta di pregiudizio, infatti, non si immaginerebbe mai che una città dell’Est possa raccogliere una collezione particolarmente prestigiosa. Ed invece Budapest costringe il turista a rivedere le sue idee con la collezione custodita al Museo di Belle Arti, che non ha davvero niente da invidiare al Louvre, al Prado, ed agli altri importanti musei d’Europa. Sono sei le sezioni in cui le opere sono state suddivise, dalle testimonianze greche e romane, passando per quelle egizie, fino ad arrivare a quanto ci hanno lasciato i più grandi maestri della storia dell’arte: Giotto, Tiziano, Raffaello, Goya, Rubens, Rembrandt, Monet, Manet, Picasso ed altri. Trascurare la storia della città è impossibile, e a far ricordare alcuni dei suoi periodi ci pensano luoghi particolari. Ne sono esempi i Bagni Termali ed il Parco delle Statue. Quanto ai Bagni Termali, la storia si lega agli antichi romani, che per primi scoprirono le virtù curative delle sorgenti d’acqua calda della città. Dunque prima i romani e poi i turchi vi costruirono diversi bagni e stabilimenti termali, che Budapest conserva. Anche oggi che è divenuta a tutti gli effetti una metropoli, essa non ha mai perduto la definizione di città termale. Tra i bagni del passato meglio conservati troviamo le Terme di Szechenyi e quelle di Gellert. Quanto invece al Parco delle Statue, esso fa riferimento ad un periodo ben più tardo: la fine del comunismo. A differenza degli altri Paesi dell’Est, dove le statue dei personaggi chiave del comunismo furono distrutte, a Budapest si sono conservate come monumenti della memoria. Il Parco è quindi un interessante luogo per chi vuole mantener vivo un momento di storia collettiva. Per il relax il posto ideale è invece L’isola Margherita, un angolo di paradiso situato tra il ponte Arpad ed il ponte Margherita. Giardini, terme, piscine e tanta tranquillità permettono anche ai turisti di rigenerarsi. Il divertimento lo si può trovare in tutta la città, che pullula di locali. Caratteristici sono i cosiddetti pub in rovina, ricavati da fabbriche in stato di abbandono. Buona musica tra festival e locali è un altro elemento che non manca mai, insieme al cibo speziato. Goulash, zuppe, carne e patate sono i piatti tipici a cui il turista non deve rinunciare per cogliere così tutte le essenze di questa vitale ed imponente città.

Hotel per Budapest

Trova tariffe economiche | Confronta centinaia di alberghi lowcost