La Strada dei 7 Laghi

6 settembre 2016

Un viaggio suggestivo nella selvaggia Patagonia

La Strada dei 7 Laghi attraverso la selvaggia Patagonia è uno degli itinerari più suggestivi del Sudamerica.
La vasta area offre paesaggi da sogno, al limite del fiabesco. Il paesaggio è puntellato da distese lacustri, in una cornice di parchi e di colline. Lo scenario è imponente, dominato dalle elevate vette delle Ande, meta prediletta degli sciatori.
E’ la destinazione perfetta per chi ama praticare attività nella natura, dalla pesca al trekking, ma anche per chi predilige le gite culturali. Non mancano, infatti, pittoresche città coloniali da visitare tra un’escursione e l’altra.

Il distretto dei laghi occupa un’area vasta e ricca di straordinarie bellezze. Ogni angolo merita uno sguardo, ma alcune tappe sono d’obbligo. San Carlos de Bariloche è una di queste. Bariloche – così è anche conosciuta – è la città più importante dell’omonima regione. Affacciata sulle rive del lago Nahuel Huapi, ha una veste unica. Gli edifici mostrano un’architettura coloniale, rivisitata per rispondere alle esigenze climatiche del posto. Il centro storico è grazioso, ma non rappresenta la principale attrazione. Bariloche è famosa per i suoi impianti sciistici. Come resistere al richiamo delle strepitose piste del Cerro Catedral? Durante la stagione sciistica, da giugno a ottobre, qui il divertimento è assicurato a tutti, adulti e bambini, esperti e principianti.

strada-dei-7-laghi-patagonia

La Strada dei 7 laghi tra natura e pittoresche cittadine

Basta spostarsi a nord di Bariloche, percorrendo per circa 80 chilometri una strada panoramica, per raggiungere un’altra perla della Patagonia andina: Villa La Angostura. Situata nel bel mezzo del Parque Nacional Nahuel Huapi ed affacciata sulla sponda settentrionale dell’omonimo lago, è meta prediletta degli abitanti di Buenos Aires. Per assicurarsi relax nella natura e sano divertimento, molti porteños comprano qui la seconda casa.
Gli immigrati italiani giunti nel secolo scorso in cerca di fortuna hanno portato un po’ d’Italia in questa terra lontana. Tracce del bel Paese si ritrovano nell’architettura tipica montana, dominata da case in legno e pietra.
Le attività outdoor movimentano tutte le stagioni. E se l’inverno è il tempo dello sci, la bella stagione è il momento migliore per godersi il paesaggio. Zaino in spalla, si possono affrontare una miriade di percorsi alla scoperta di scorci unici e di paesaggi indimenticabili.
Escursioni a parte, è la pesca lo sport più praticato. Fiumi e laghi attraggono numerosi i pescatori. Famoso per le trote è il Rio Correntoso, anche noto per essere il fiume più corto del mondo.

villa-la-angostura

Percorrendo circa 110 chilometri a nord di Villa La Angostura si raggiunge San Martìn de los Andes, pittoresca cittadina della provincia di Neuquén. Anche qui le attrattive non mancano: bici, pesca sportiva, kayak e percorsi di trekking sono solo alcune delle attività che si possono praticare in zona.
E non manca certo occasione per godersi totale relax, in una delle incantevoli spiagge del lago Lácar. Quest’ultimo è uno dei protagonisti dell’itinerario, insieme ai laghi Escondido, Machónico, Espejo, Correntoso, Lácar, Falkner e Villarino. La possibilità di incontrare 7 laghi in un tragitto di soli 100 chilometri fa della Strada dei 7 Laghi un itinerario unico. Vale però la pena avventurarsi anche in qualche “fuori pista”, per scoprire quanta meraviglia c’è nei dintorni. Attraverso percorsi alternativi si scoprono altri laghi, forse ancora più spettacolari, circondati da una natura, come sempre, meravigliosa.

Hotel per La Strada dei 7 Laghi

Trova tariffe economiche | Confronta centinaia di alberghi lowcost