Cuevas del Drach

12 settembre 2015

Un'esperienza unica e indimenticabile

L’Isola di Mallorca è famosa per il mare cristallino, le spiagge bianche, le cale, le attività legate all’ambiente, il clima, i luoghi del divertimento, i ristoranti, gli alberghi e il mercato della domenica mattina. Sulla costa est di questa splendida isola, Las Cuevas del Drach (La grotta del Drago) si rivela al visitatore come uno degli scenari naturali più belli del pianeta. Le grotte sono tra le località più visitate in Europa ed in molti le considerano, da sempre, l’ottava meraviglia del mondo. Per tale motivo, visitare Las Cuevas del Drach è un’esperienza unica e indimenticabile. Non è raro che i visitatori tornino sull’isola, in particolare nelle grotte, ogni anno e, strano ma vero, ogni volta scoprono qualcosa di naturalmente nuovo e diverso.

Visitare Las Cuevas del Drach è come entrare in una maestosa e ricca cattedrale sotterranea, completa di canne d’organo, collocate nel mezzo di una foresta pietrificata. Le escursioni sono organizzate con la collaborazione di profondi conoscitori della zona, di guide esperte e multilingue, che garantiscono al visitatore comfort, sicurezza e informazioni dettagliate per soddisfare ogni curiosità. Las Cuevas di Drach sono le più grandi cavità dell’isola, grazie ad uno sviluppo orizzontale di 1.200 metri di lunghezza, una profondità massima di 25 metri, un’estensione di 2.400 chilometri e circa 120 gradini. Quattro sono le grotte interconnesse: la Grotta dei Francesi, la Grotta di Luis Salvador, la Grotta Bianca e la Grotta Nera, formatesi nel corso dei millenni grazie all’energia prodotta dell’erosione del mare. Le grotte risalgono all’era miocenica (20 milioni di anni fa) e ospitano uno dei più grandi specchi d’acqua sotterranei del mondo, il Lago Martel. Lungo 170 metri, largo 30, con una profondità che non supera i 15 metri, il lago prende il nome dello scopritore francese Edouard Alfred Martel. Con una temperatura di 21° C, tanta umidità e acqua leggermente salata, può essere ammirato passeggiando sia su una sponda sia navigando in barca.

Durante il percorso s’incontrano formazioni come: stanze rocciose, stalattiti, stalagmiti, laghetti. All’interno delle grotte, ogni giorno e più volte al giorno, a orari prestabiliti, si svolge un concerto di musica classica e uno spettacolo di luci chiamato el amanecer, che tradotto, significa l’alba. Le opere musicali sono eseguite dal vivo e sono quelle scritte da Caballero, Chopin, Offenbach, Mozart. La piccola traversata in barca, in occasione dei concerti, acquista un fascino particolare grazie alle note romantiche di un quartetto di violini e del pianoforte, alle luci che vivacizzano in modo sobrio e discreto l’ambiente naturale (l’illuminazione è un progetto realizzato nel 1935 dall’ingegnere Carlos Buigas).

Con la traversata del lago a bordo di barche in legno, si passa da una sponda all’altra in pochissimi minuti. Las Cuevas del Drach accolgono visitatori da ogni angolo del mondo ed è possibile visitarle durante tutto l’anno. Dal 1988, inoltre, sono Patrimonio Storico della Spagna. In quelle che sono tra le più grandi grotte formatesi sotto una città, s’incontra, oltre stalattiti e stalagmiti, un fiume che scorre sotterraneo per un lungo tratto, prima di riaffiorare in superficie.

L’ingresso alle Cuevas del Drach è uno spazio ampio e organizzato con servizi utili al visitatore. Oltre all’ufficio informazioni e alla biglietteria, sono disponibili ampi parcheggi, punti ristoro, area Wi-Fi, negozi di souvenir. Consiglio utile per il visitatore è indossare abbigliamento e scarpe comode e prepararsi ad assistere al vero spettacolo della natura.

Hotel per Cuevas del Drach

Trova tariffe economiche | Confronta centinaia di alberghi lowcost