Castello di Bojnice

12 settembre 2015

Una costruzione tanto solenne quanto affascinante

A meno di 200 km da Bratislava si erge il castello di Bojnice, una costruzione tanto solenne quanto affascinante, le cui prime tracce pare risalgano al 1113.

Immerso tra le verdeggianti fronde di numerosi alberi e cespugli, e circondato da un fossato d’acqua che gli conferisce un aspetto fiabesco, il castello rappresenta un magnifico spettacolo che non manca di rapire l’attenzione di tutti coloro che decidono di tuffarsi nella sua scoperta. Strettamente legato alle vicende e allo sviluppo di Bojnice, la città che nasce ai suoi piedi, il castello è oggi una delle mete più popolari della Slovacchia, per importanza e antichità.

Sorto sui resti di un antico villaggio slavo, che col tempo andò a sostituire completamente, questo castello vanta una struttura (inizialmente in legno, poi ricostruita in pietra durante il XIII secolo) che abbraccia il palazzo, una serie di case e la torre difensiva.

Nel corso dei secoli il castello di Bojnice ha avuto diversi proprietari, che hanno lasciato il proprio segno: dall’ungherese Matus Cak di Trencin, fino al ducaJan Palffy, ultimo in ordine cronologico. La sua presenza fu fondamentale, decise infatti di apportare modifiche significative all’architettura del castello, prendendo a modello quelli francesi nella valle della Loira. Tra il 1889 e il 1910 operò una vera e propria restaurazione neogotica, che cambiò l’edificio al punto da renderlo simile in tutto e per tutto alle regge delle fiabe.

Difficile fare a meno di fantasticare notando il peculiare aspetto dei pinnacoli, che con la loro forma appuntita e il pallido celeste richiamano, nemmeno troppo velatamente, i più famosi palazzi disneyani.

Il castello si divide principalmente in due parti: quella introduttiva, che vede protagonisti l’appartamento del duca, la sala da pranzo, la torre e tutti i salotti adibiti agli svaghi, e quella centrale, che invece annovera le stanze più austere, come la sala degli stemmi, la sala cavalleresca, la cittadella e la tomba (che si trova sotto il castello).

Passeggiando attraverso i suoi corridoi, ci si perderà letteralmente tra tutti gli abbellimenti e le decorazioni che coprono le età attraversate dal castello; abbondanti gli intarsi, i dettagli e le pregiate rifiniture in oro che adornano ogni stanza, rendendola unica e speciale, così come gli arredi.

Dal 1950 il castello di Bojnice, inoltre, ospita un museo che vale la pena di visitare per apprezzare le molte bellezze custodite al suo interno.

Una chicca per tutti coloro che, invece, amano lasciarsi impressionare da antiche leggende e presenze sovrannaturali, è l’organizzazione annuale del Festival Internazionale degli Spiriti e dei Fantasmi, che si tiene agli inizi di maggio: impossibile lasciarselo scappare, se si crede al paranormale!

Il castello di Bojnice è un luogo incantevole, magico, capace di ammaliare grazie alle sue atmosfere da sogno, che ben si sposano con quelle storiche, senza mai far prevalere le une sulle altre.

Un consiglio: per vivere appieno l’emozione, visitatelo d’inverno: vi sentirete parte di una romantica cartolina.

Hotel per Castello di Bojnice

Trova tariffe economiche | Confronta centinaia di alberghi lowcost