Amsterdam

13 settembre 2015

Dall'arte dei grandi musei al "probito" dei coffeeshops e del Red Light District

Conosciuta ed amata come capitale del divertimento, dove nulla sembra essere proibito, Amsterdam è molto più di questo; al di là di ciò che la rende meta gettonatissima tra i giovani in cerca di emozioni forti, è un importante centro culturale ed artistico dei Paesi Bassi e dell’Europa tutta.

Molti conoscono la città olandese solo per la massiccia presenza di coffeeshops, noti locali in cui i maggiorenni possono tranquillamente fumare cannabis, venduta legalmente purché consumata in loco, e per la vivacissima vita notturna, con il famoso Red Light District (conosciuto dalla gente del posto come ‘Rossebuurt’), dove è possibile “acquistare” un po’ di tempo da passare con allegre signorine, spesso in esposizione dietro le vetrine.

Per molti è una città piena di attrazioni irresistibili e di mille occasioni per fare baldoria, ma, ad uno sguardo più attento, Amsterdam è anche una delle maggiori protagoniste della vita culturale del continente, con i suoi numerosi musei e le sue altrettanto numerose bellezze storiche.

Uno sguardo ampio sulla città impone una visita a piedi, percorrendo gli infiniti canali (da cui la denominazione di ‘Venezia del nord’), che permetteranno di assaporare quell’atmosfera fresca e gioiosa che gli abitanti del posto riescono a trasmettere, con le loro scorribande in bici e con le chiatte spesso adibite ad abitazioni. Una continua e piacevole sorpresa tutta da scoprire…

Imperdibile la visita ai grandi musei di Amsterdam, tra cui spicca il Van Gogh Museum, dedicato al famoso pittore olandese, che con oltre 600 opere e numerosi oggetti personali a lui appartenuti, ospita una delle maggiori raccolte al mondo dedicate ad un singolo artista. Il museo è disposto su tre piani e suddivide le opere esposte, seguendo l’evoluzione ed i diversi periodi artistici: Olanda, Parigi, Arles, Saint Remy e Auvers sur Oise.

Accanto al Van Gogh Museum troviamo il Rijksmuseum (Museo Nazionale), un bellissimo edificio neorinascimentale e gotico che ospita una delle collezioni d’arte più grandi d’Europa, con sale dedicate all’arte medievale, all’arte religiosa, e all’arte olandese e nordica del sedicesimo e diciassettesimo secolo, con i pittori fiamminghi ed i capolavori dei grandi maestri Rembrandt, Jan Steen, Frans Hals e Vermeer. Il Museo è aperto tutti i giorni, capodanno escluso, dalle 9:00 alle 18:00.

Un altro luogo di Amsterdam, spesso sottovalutato, ma assolutamente da vedere, è la casa in cui Anna Frank, per oltre due anni, trovò rifugio e si nascose insieme alla sua famiglia per sfuggire alla furia dei nazisti, oggi museo dedicato alla giovane e sfortunata ragazza e ad altre testimonianze relative a quell’oscuro periodo. L’edificio ospitava gli uffici dell’attività commerciale del papà di Anna, il signor Otto Frank e, dietro ad una libreria, nascondeva l’accesso al rifugio segreto. Il 4 agosto 1944 il nascondiglio venne scoperto dai nazisti e tutti gli occupanti, otto compresa Anna, vennero deportati nei campi di concentramento. In esposizione ci sono filmati dell’epoca, documenti storici e fotografie che rievocano la triste e disumana condizione dei deportati, oltre ovviamente al diario originale scritto dalla giovane Anna.

Scoprire la vera anima di Amsterdam significa camminare e percorrere a piedi le strade e i marciapiedi che fiancheggiano i numerosi canali, per scovare angoli deliziosi come Waterlooplein, con il caratteristico mercatino delle pulci, Leidseplein con i suoi numerosi caffè e ristoranti e Rembrandtplein, una delle tante piazze che animano la zona più mondana della città, a ridosso di locali notturni e di affollate discoteche, per la gioia di chi desidera tirare tardi e fare le ore piccole.

La zona è piena di locali in cui è possibile assistere a spettacoli erotici, alcuni dei quali decisamente osé, e di esercizi commerciali a tema, i tanti e fornitissimi sexyshop. Qui c’è addirittura un piccolo museo del sesso, il Museum of Sex, dove è possibile ammirare opere d’arte erotica ed oggetti per il piacere sessuale, risalenti a diverse epoche storiche.

Dunque, che vogliate passare notti insonni a girovagare allegri e spensierati alla ricerca di un po’ di emozioni forti o che vogliate immergervi nella stimolante atmosfera artistica e culturale dei musei della città, non dovete fare altro che prendere un aereo ed arrivare qui. In entrambi i casi non rimarrete delusi!

Hotel per Amsterdam

Trova tariffe economiche | Confronta centinaia di alberghi lowcost