Venezia

13 settembre 2015

La città romantica dominata dalle acque

Venezia è una delle città più belle al mondo, unica nel suo genere perché dominata dalle acque, che accompagnano la vita degli abitanti ed affascinano i forestieri. Un luogo romantico per eccellenza, ricco di bellezze architettoniche ed artistiche, e con un passato glorioso, che l’ha vista protagonista dei commerci con l’Oriente.
E’ la città da visitare per una week end o per una lunga vacanza, per assaporare l’atmosfera esclusiva tra calli e canali.

Venezia è raggiungibile comodamente in treno, scendendo alla fermata Santa Lucia, oppure in macchina, lasciando il mezzo presso il parcheggio di Piazzale Roma, da dove muoversi con il vaporetto o anche con altre imbarcazioni disponibili per gli spostamenti.

Navigare su Canal Grande è un’esperienza davvero suggestiva, se si considera la vista dall’acqua dei palazzi liberty e delle piccole vie, che affacciano sul corso d’acqua principale della città.

venezia-piazza-san-marco

Diversi sono gli attracchi, ma quello più ambito è nelle vicinanze della splendida piazza San Marco dove il primo monumento simbolo che si incontra è Palazzo Ducale, da sempre cuore della vita politica de “La serenissima”, come venne chiamata Venezia ai tempi delle repubbliche marinare. Inconfondibile la facciata, con le numerose colonne ed i motivi di gotico fiorito valorizzato da un bianco abbagliante.

Il palazzo, che un tempo ospitava gli appartamenti del Doge, oggi è sede di uno dei più importanti musei cittadini, dove ammirare opere dei più grandi artisti del passato, quali Tiziano e Tiepolo.
Il miglior modo di visitare la città lagunare è muovervi a piedi, per ammirare da vicino ogni angolo, ogni campo e campiello, i rii e l’atmosfera placida che caratterizza questi luoghi.

Attigua a Palazzo Ducale c’è l’imperiosa Basilica di San Marco con il suo poderoso campanile, che svetta per circa 99 metri di altezza. All’interno della chiesa, bella e maestosa, sono conservate le reliquie di San Marco. La facciata è formata da 5 portoni ed altrettanti archi e bassorilievi che la impreziosiscono.
Il soffitto è completamente dorato ed il pavimento è ornato con spettacolari mosaici. La torre del campanile, amato dai veneziani e simbolo della città, ebbe in origine le funzioni di un faro.

Piazza San Marco è l’unico punto spazioso della città, e si presenta ai turisti in tutta la sua eleganza, con negozi e boutique esclusive dove fare shopping e numerosi bar dove gustare un buon caffè.
Venezia è famosa per i suoi ponti (ne ha più di 350), ed in particolare per quello di Rialto e dei Sospiri.

venezia-canal-grande

Il ponte di Rialto è un ponte aperto, uno dei tanti che s’incontrano sul Canal Grande, sovrastato da una copertura con una serie di archi che lo rendono particolarmente suggestivo.
Costruito in legno intorno al 1250, nel 1500 fu sostituto dalla pietra, dopo aver subito danneggiamenti e rifacimenti.
Il ponte dei Sospiri, al contrario, è completamente chiuso. Risalente al 1600, deve il suo nome non tanto ai “sospiri” degli innamorati, come si potrebbe pensare, quanto a quello dei galeotti che venivano condotti verso le patrie galere.

Venezia è una continua scoperta e diversi sono i musei da visitare, come il Museo Correr e le Gallerie dell’Accademia, dove ammirare i capolavori dei più grandi artisti del tempo.
Tanti sono gli edifici sacri come la Basilica della Salute, eretta nel 1687, dopo 47 anni dal voto fatto dal doge del tempo che ne promise la costruzione per la salvezza della città dalla peste, che avvenne nel 1631.
La chiesa è a pianta ottagonale e riccamente decorata sia nella facciata esteriore che negli interni.
Altro monumento molto caro ai veneziani è la Basilica dei Frari, la cui costruzione iniziò nella prima metà del 1200 e più volte fu ritoccata, per essere ampliata in stile gotico veneziano.
Molti i palazzi signorili, come Cà Rezzonico, elegantissimo esempio di palazzo nobiliare eretto tra ‘600 e ‘700, che oggi ospita il Museo del Settecento veneziano, con opere di grandi pittori, quali il Tiepolo, il Canaletto, il Tintoretto.

venice-194835_1280

Nella città lagunare non mancano, nei vari negozi di souvenir, oggetti di pregio in vetro, merletti e maschere in ceramica magistralmente decorate, che ricordano l’evento simbolo di Venezia, riproposto ogni anno, il Carnevale.

Spostandosi su altre isole della laguna è immancabile una visita ai laboratori tessili di Burano e alle fabbriche di lavorazione del vetro di Murano.
Se si vuole osservare da vicino anche la costruzione delle gondole, altro simbolo della città famoso in tutto il mondo, si può visitare il cantiere di San Trovaso a Squero, dove ancora oggi vengono realizzate artigianalmente.
La visita alla città è una continua scoperta di angoli suggestivi, ed è un esperienza unica da vivere per una vacanza che rimarrà nel cuore.

Hotel per Venezia

Trova tariffe economiche | Confronta centinaia di alberghi lowcost