Neil Island

12 settembre 2015

Ideale per un periodo di relax assoluto

Neil Island è un’isola appartenente all’arcipelago delle Andamane e Nicobare, nell’Oceano Indiano. E’ l’isola che si trova più a sud ed è una delle più tranquille e meno popolate, quindi ideale per un periodo di relax assoluto.

L’arcipelago è formato da circa 300 isole di cui solo 26 sono abitate, e dove si trovano anche popolazioni autoctone, tra cui i Sentinelese, gli Shompens, gli Andamanese o gli Onges che sono protetti dalle autorità indiane in quanto evidentemente avversi rispetto all’intrusione di altre civiltà e quindi preservati, anche da chi vorrebbe osservarli nelle loro attività tipiche.

I luoghi di quest’isola sono tra quelli che possono definirsi da sogno, con le palme che diradano dolcemente verso il mare, il colore dell’acqua che varia dal turchese, al blu, al trasparente e una brezza leggera che fa di questi luoghi il miglior posto dove godere del vero relax, lontano da tutto. Dal 1857 anche quest’isola come le altre divenne colonia degli inglesi, che trasformarono questo paradiso nella sede delle loro prigioni dove tanti detenuti, soprattutto politici, vennero rinchiusi. Oggi di quelle carceri, come la Cellular Jail costruita nel 1906, rimane solo l’edificio, che pure attira visitatori.

Neil Island è molto legata sia nelle attività che negli spostamenti con la vicina isola di Havelock, con la quale è collegata giornalmente con un servizio di traghetti. Gli spostamenti interni a Neil Island, che nella sua massima estensione misura circa 5 km, è percorribile in bicicletta, che è il miglior mezzo per ammirare i villaggi e le caratteristiche costruzioni in paglia e palafitte del luogo. In alternativa ci può spostare noleggiando un risciò, un’auto o un taxi, mezzi leggermente più costosi.

Neil Island basa la sua economia soprattutto sul turismo e per questo è dotata di vari villaggi tipici e, anche se caratteristici, hanno tutte le comodità più moderne nonostante lo stile spartano. Troverete i resort che accolgono il turista tra mille attenzioni. Esistono anche le guesthouse che attirano clienti fin da quando sbarcano sul molo di Port Blair per invitarli a visitare le loro strutture. L’atmosfera che regna su quest’isola è tuttavia molto serena e tra le spiagge da scegliere ci sono quelle deserte, dove godersi giornate di mare, e quelle attrezzate con ombrelloni e strutture ricettive. Tra queste la spiaggia di Sitapur che si divide tra sabbia finissima e piccoli gruppi di scogli che sono ideali per fare un buona nuotata in acque basse. E’ un lido ideale anche per famiglie con bambini piccoli, dove si possono fare anche lunghe passeggiate sul bagnasciuga. A soli 3 km si trova Lakshmanpur Beach famosa per gli splendidi tramonti che si possono ammirare con il sole che cala dietro la costa.

Nelle vicinanze di questa spiaggia sono presenti molte strutture ricettive, soprattutto bungalows tipici costruiti in bambù con i tetti in fogliame essiccato, corredate da piccole verande con amaca,e molti hanno anche un servizio di cambio valuta, zona lavanderia con tv via cavo, doccia anche esterna e ristoranti annessi, dove si possono gustare sia piatti tipici indiani naturalmente molto speziati ma anche piatti della cucina internazionale.

La spiaggia di Ramnagar è famosa invece per la possibilità di praticare sia le immersioni per fare snorkeling che le passeggiate in barca con il fondo in vetro per ammirare la barriera. I fondali infatti sono ricchissimi di coralli di ogni specie, anche vivi e coloratissimi. La fauna è estremamente variegata in quanto l’arcipelago è formato da isole emerse residue di un’intensa attività vulcanica che ha lasciato in eredità una tale ricchezza naturalistica.

La costa infatti è frastagliata e non è raro incontrare grotte naturali visibili o su costoni di roccia, molte visitabili con piccole imbarcazioni. Questo mare stupendo è popolato da anemoni, pesci pagliaccio e pesci tropicali con le livree più incredibili. Oltre alle immersioni si possono praticare sport con le moto d’acqua, sci e sport velici per la presenza di buone correnti che caratterizzano la costa. Sul bagnasciuga della spiaggia di Bharatpur ci si può avventurare a raccogliere le numerose conchiglie che affiorano, ideale anche per passeggiate serali di grande atmosfera. Se volete mangiare il tipico cibo indiano nei vari ristoranti prenotate almeno 2 ore prima e gustate il latte di cocco, il pesce grigliato appena pescato, e i piatti a base di frutti di mare sempre freschissimi e i dolci indiani. Oltre alle spiagge bellissime come Laxmanpur, Bharatpur, Sitapur e molte altre, A Neil Island è permesso il campeggio libero e molti ne approfittano per godere delle zone in prossimità del mare.

Hotel per Neil Island

Trova tariffe economiche | Confronta centinaia di alberghi lowcost